Thursday, March 22, 2007

TRADIZIONI E SCHERZI CULINARI


Tra le tradizioni popolari di questo paese in materia festaiola, così come si fa il presepe a Natale, si annovera anche la generosa abitudine di dover pagare il pranzo o la cena a chi ha la fortuna di compiere gli anni il giorno in cui, volontariamente o involontariamente, ci si trova in compagnia del festeggiato.
Così, per onorare l’usanza a stelle e strisce, l’altro giorno ho portato a pranzo una mia amica. Siamo andate in un ristorante italiano, anche un po’ fuori mano, e, quando e’ stato il momento di pagare il conto, mi e’ collassato un polmone e prolassato la valvola mitralica. Non vi dico come mi tremava la mano quando ho dovuto firmare la ricevuta della carta di credito, pensavo di aver contratto la malaria.
Ad ogni modo, niente in paragone a quello che sarebbe potuto succedere andando a farsi un panino da Serendipity 3 e ordinando, tanto per celebrare, una coppa di gelato “Golden Opulence", dove sistemare le candeline: valore di mercato $1000 verdoni. Ritengo che, dal momento che i $1000 dollari saranno evacuati da lì a poco in un WC, siano soldi spesi beni. In fin dei conti si tratta di una composizione curata da un famosissimo designer di torte che infila in una coppa di cristallo Baccarat tre palline di gelato alla vaniglia di Tahiti, mescolata con la vaniglia del Madagascar adornate con candele esotiche e tartufi profumati con cioccolato puro al 70% e guarnite con un infuso di caviale, frutto della passione, arancia, Armagnac e foglie dorate a 18 carati commestibili, il tutto da gustarsi su un cucchiaino in oro massiccio.
In caso, si volessero concludere i festeggiamenti con un buon drink, c’e anche la possibilità di farsi un martini all’Algonquin Hotel decorato con diamante a scelta del cliente per la surreale cifra di $10.000 dollari.
Per quelli che amano festeggiare il compleanno in pizzeria, e’ assolutamente il caso di prenotare da Nino’s Bellissima Pizza e ordinare un paio di “luxury pizze” guarnite con ben 6 tipi di caviale, salsina a base di panna e sottili fettine di aragosta al prezzo di $1000 dollari l’una, anche in questo caso, ripeto, vale la pena buttare $1000 dollari nel cesso.

Labels: , ,

13 Comments:

Anonymous sara said...

evidentemente c'é proprio tanta gente che i soldi li caga.
quando leggo cose come questa, resto nel dubbio se arrabbiarmi o ammettere che la stupida sono io (nel qual caso, inizierei a trovare positiva la stupiditá).

sara

3:58 AM  
Blogger spiderfedix said...

posso assicurarti che per 1000 dollari i gentili proprietari del locale si possono scordare sia la coppa di cristallo che il cucchiaio in oro massiccio, perchè da buon italiano me li infilo nelle mutande ed inizio a scappare...almeno fino a che non vomito il gelato appena sbranato! per lo meno non devo neanche usare un bagno, mi basta un angolo di strada in penombra!!!

5:12 AM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Mah..sono perplesso nei confronti di Nino's o come cavolo si chiama. Si vede che ha dimenticato come si fa la pizza. In fondo + semplice è e meglio è. E poi basta cò tutti sti verdoni. Si deve pagare il giusto. Almeno nella normale quotidianità di un normale individuo. Credo che farebbero bene i grandi chef a proporre un pret a porter per tutti. Soprattutto per educare a mangiar bene e sano. Che nn vuol dire necessariamente spendere tanto. Un bacio. Ste-

7:40 AM  
Blogger doppiafila said...

C'è gente che ha troppi soldi. Altri hanno capito che ai primi (quelli con troppi soldi) spesso piace spenderli in modo stravagante - e sempre in cerca dell'"esclusivo" (parola orribile, che ha le proprie radici in "escludere"). Chi mangia una pizza da 1000 dollari lo racconta (o si assicura di essere in compagnia).
LA domanda non è se sia giusto o meno spendere 1000 dollari per una pizza. La domanda è: qual'è il limite??? Per noi è normale spendere 25 euro, per una pizza (in Italia). Per un colombiano medio è un crimine: con 25 euro (75,000 pesos) ci campa una famiglia per una settimana! Però per noi è normale - e forse, nell'ambiente ristretto di quei tipi, spendere 1000 dollari per una pizza é appena sopra il normale (che può essere - che so - 150 dollari: e che sono 850 dollari???).
Usciamo dai ristorantio e domandiamoci: è "giusto" spendere 2000 euro per due settimane di vacanza? Si tratta del reddito medio ANNUO di molti paesi - la maggior parte della popolazione mondiale.
Riassumo: io non spenderei 1000 dollari per una pizza, ma nell'armadio ho un vestito da 700 euro, ed in garage un auto da 20,000 - faccio schifo pure io???
Saluti, Doppiafila

9:38 AM  
Anonymous clarke said...

Non a caso le parole "luxury" e "opulence" appaiono nel nome di queste pietanze, ad indicare che non è la digeribilità il motivo per cui le si compra, ma per ostentare la grandezza del conto in banca :)

9:56 AM  
Blogger Nikita said...

sara: c'e' chi li caga ma ci sono anche i disperati che per ostentare quello che non hanno fanno dei gran debiti. Leggevo di una tipa che ha portato la figlia a mangiare la coppa di gelato da $1000 per festeggiare il suo sedicesimo compleanno e farle provare l'ebrezze di essere una star. Ora, se essere un star significa ridursi come Britney Spears o Nicole Richie beh, non porterei mia figlia a mangiare il gelato.
spiderfedix: penso che sia una buona idea, almeno recuperi la spesa.
ilmaialeubriaco: pensa che qui ci buttano sopra anche pollo arrosto o alla cacciatora. Praticamente un atto criminale.
doppiafila: sai cosa? Penso che ci sia gente che ha capito come estorcere un po' di soldi a quelli che ne hanno e a quelli che non ne hanno, solo per il gusto di infilarli nel proprio conto in banca.

10:07 AM  
Blogger Nikita said...

clarke: gia' ma come dicevo negli altri commenti, purtroppo anche chi non ha tutta quella disponibilita' e si indebita pur di apparire.

10:12 AM  
Blogger Maria & Stefano said...

Ammazza!!!
Io sti pasti manco li conosco ovviamente hehehe;)

Hey ti ho spedito un evite per il nostro fundraising party...mi farebbe piacere incontrarti...anche prima di quello per un caffe'...

Maria

1:28 PM  
Anonymous gattasorniona said...

Ommadonnasanta! Io 1000 euri li guadagno in un mese... beh, meno male che c'è il cambio favorevole!

6:55 AM  
Blogger il maiale ubriaco said...

Ciao Nikita. Il Maiale ha appena compiuto 1 anno. Ed è visibilmente bello grasso :-) . Un salutone. I Maiali Ubriachi

11:50 AM  
Anonymous masso said...

Provo una leggera nausea a leggere queste cose, anche perchè significa pensare che i soldi possano comperare anche il buongusto. A quegli arricchiti che spendono 1000 dollars per una pizza del genere, farai mangiare anche gratis un sano salame contadino con un bicchiere di lambrusco e pane ancora caldo, dopodichè penso che le pizze ipercromatiche o i gioielli affogati sarebbero utilizzate al posto della Tachipirina supposte......

12:07 PM  
Anonymous Gioia Fin said...

quoto spiderfedix,per quella cifra il cucchiaino d’oro mi sa che non glielo faccio trovare, inoltre faccio sparire anche le posate degli altri commensali, dai 1000 dollari per un gelato, con dieci gelati di quelli ti pi prendere tranquillamente una gelateria in franchising.

3:15 PM  
Blogger Nikita said...

gattasorniona: io pensavo, ma perche' sta gente che ha tutti questi mucchietti verdi in esubero, non li lanciano dalla finestra e chi li acchiappa, li acchiappa? No?
ilmaialeubriaco: evviva! Tanti auguri!
Adesso vengo a farveli di persona.
masso: proviamo? Secondo me se apriamo un localino che offre "cicchetti" del casale e buon vino, avremo un gran successo.
gioiafin: mi sembra un piano ben architettato.

10:22 PM  

Post a Comment

<< Home