Wednesday, March 22, 2006

TANTO RUMORE PER NULLA


Ieri sera mentre cercavo di preparare una pasta alla matriciana, con risultati alquanto penosi, mi vedo arrivare un intero contingente dei Vigili del fuoco. Arrivano sotto le mie finestre con tanto di sirene spiegate e luci intermittenti. Non appena parcheggiati gli autocarri, uno squadrone in tenuta ignifuga si dirige rapido verso l’entrata dell’edificio di fronte, mentre si attaccano già le manichette agli idranti sulla strada. Il fermento e’ incredibile. Lo squadrone sale le scale ratto, ricordandosi di un usare l’ascensore in caso d’incendio, arriva il solito agente pingue con l’andatura di una testuggine greca e in mano il block-notes, una vecchia provata dallo spavento si presenta in strada in vestaglia da camera rosa-giallina e pantofole, alcuni passanti manco si accorgono del trambusto e proseguono senza alzare lo sguardo. Dalle finestre alcune facce sbirciano e poi si ritirano. Ma che succede? I pompieri stanno ridiscendendo le scale e poco dopo sono di nuovo in strada. Le manichette vengono staccate e riavvolte. Lo squadrone prende posto all’interno dei mezzi che ancora lampeggiano, gli sportelli si chiudono. Se ne vanno.
Alla fine, tanto rumore per nulla.
Probabilmente il solito ragazzotto che si preparava un paio di hamburger ben cotti, ha insospettito i vicini sempre in cerca di emozioni.

2 Comments:

Anonymous gattasorniona said...

i pompieri di solito sono un belvedere!

8:22 AM  
Blogger Nikita said...

Non qui! L'obesita' dilaga anche tra le tute ignifughe!

9:32 AM  

Post a Comment

<< Home