Thursday, June 29, 2006

MEZZI DI TRASPORTO A NYC

METROPOLITANA: un classico che piace sempre. Per gente che ama la compagnia. Comoda, soprattutto nelle ore di punta, quando, schiacciati nella ressa, con il gomito del vicino infilato in un rene e in carenza d’ossigeno, si possono tranquillamente inalare effluvi di ascelle dalla sudorazione a cascata e denti guasti.

CAB:

adatto agli arditi che non soffrono di problemi cardiaci.











CARROZZA A CAVALLI: per soggetti romantici che amano Cenerentola, ispirati da una visione di vita agreste spoglia da inutili lirismi ma filtrata dalle zaffate di letame che il cavallo espelle durante la corsa.














RISCIO’: per tutti quelli animati dallo spirito d’avventura e di adattamento che non disdegnano qualche brivido















TRICICLO: per sfidare il traffico e la vita















ROLLERBLADE: per potenziali suicida che amano il metodo “spettacolare” e autolesionisti

AUTOBUS: non l’ho mai preso. Non mi sembra un’idea brillante sniffare ascelle trifolate e allo stesso tempo restare incastrati nel traffico.






.








.

9 Comments:

Anonymous vania said...

ora che sto per infilarmi in una metropolitana affollatissima e piena di gente puzzolente già alle 8 del mattino (ma come si fa?) per andare al lavoro quasi quasi telefono e resto a casa... mi è venuto un leggero mal di testa al pensiero!
:)

2:29 AM  
Anonymous Oby81 said...

Ma che cosa hai fotografato a destra nell'ultima foto.. un buco spaziale per entrare in matrix?

7:11 AM  
Anonymous Paolo said...

E' vero! Sarà un buco spazio temporale, ovvero un nuovo mezzo di trasporto della grande mela!!

;-)

Ps Nikita ti ho spedito messaggio privato su account di splinder in quanto sei tra gli invitati nel mio blog che da oggi è privato.

10:44 AM  
Anonymous vania said...

non l'avevo notato.... potrebbe essere un varco dimesionale

10:52 AM  
Anonymous francesca said...

ma non si usano i motorini??

12:07 PM  
Blogger Nikita said...

vania: ti capisco ma c'e gente allergica all'acqua, al sapone, al dentifricio...
oby81: potrebbe essere. New York e' sempre pronta a stupire. Piu' probabilmente e' qualcosa che mi e' passata accanto in velocita' mentre scattavo ed e' rimasta immortalata in versione liquida, magari un alieno.
paolo: ho seguito le istruzioni ma non ho trovato nessun messaggio. Che fare?
francesca: da qualche anno hanno iniziato a comparire delle noiosissime vespe. Per fortuna sono ancora poche. Ci mancano pure loro con tutto quello che transita sulla carreggiata.

10:34 PM  
Anonymous gattasorniona said...

Ciao Nikita. In codesto bel ventaglio di scelte di mezzi di trasporto, senza dubbio il risciò è quello più nelle mie corde. Siccome mi piace un monte pedalare, sarei pure ben disposta a spartore la fatica con l'autista. Anche se ti confesso che tempo fa ho vito una puntata di CSI NY sul mondo dei pony express biciclettati che mi è rimasta nel cuore. Così, se un giorno mi capitasse di venire dalle tue parti, opterei più che volentieri per una mountain bike!

6:39 AM  
Anonymous francesca said...

ma i pony express ci saranno.... dai, nei film è pieno...non possono esserseli inventati!! sennò come fano a portarti a domicilio una bella pizza gommosa cn formaggio di plastica e peperoni?? :))

8:08 PM  
Blogger Nikita said...

gattasorniona: fammi sapere. Ti posso dare una dritta su dove affittarla.
francesca: si', ci sono ma usano la bicicletta.

9:43 AM  

Post a Comment

<< Home