Monday, July 31, 2006

LA MONTANARA


Visto il caldo africano che non ha nessuna intenzione di lasciare il posto ad un clima temperato, ho deciso di passare il week-end ad Up State NY, la “montagna” dei newyorkesi, tanto per dare qualche chance in più ai neuroni. Montagna, beh, si fa’ per dire, il posto e’ più simile ad una zona collinosa che altro, ad ogni modo devo ammettere che la temperatura era più accettabile rispetto all’inceneritore cittadino.
In pratica, una volta saliti a nord verso il Canada a circa due ore da NYC, ci si trova in una zona cespugliosa, con delle gran distese di boschi cosparse di casupole che chiamano “mansion” e in realtà assomigliano più alla casa dei sette nani che ad una villa di campagna. Innanzitutto sono tutte di legno, che voglio dire, basta che un pirla qualunque butti lì con non-chalance un cerino acceso e si ritrovano con un bel mucchietto di cenere da spargere al vento, poi c’e questa cosa della “proprietà aperta”. Si’, e’ vero che vige la legge del taglione e chi mette il piede sulla proprietà altrui può tranquillamente essere preso a luparate, e’ un diritto, ma, insomma un paio di cancelli in ferro battuto potrebbero anche metterli, tanto per evitare di abbattere l’ubriaco di turno che barcollando verso casa, taglia in diagonale il praticello, fatto di zolle d’erba artificiale, del vicino.
I fiori finti al davanzale sono un must, un’originale soluzione grafica da mostrare con orgoglio che farà scaturire nuovi spunti di riflessione.
Ogni tanto si intravedono delle mandrie di vacche pezzate al pascolo e caprette che sorridono ai monti ma l’aspetto più interessante si e’ rivelato quando ho scoperto che nella zona si e’ insediata una tra le piu' ampie comunità di teutoni, i mangiatori di patate e crauti, stabilitasi anni e anni or sono, probabilmente perché in preda ad un attacco di nostalgia e alla ricerca della foresta nera.
Ma veniamo alla grande serata del sabato sera, il ritrovo e’ alla birreria Brauhaus, una specie di baita cadorigna, dove all’interno una band di sfigati addobbata con salopette corte in pelle di daino e calzettoni lunghi con pom-pom, intrattiene una torma di matusa scatenati che si infiammano al ritmo della polka e del valzer. L’apogeo della serata: il “Ballo del Qua Qua”, divinamente capeggiato da una cariatide avvizzita col cappello da gallo cedrone che battendo le mani diacronicamente, tentava, con risulatai scoraggianti, di guidare il drappello di adepti presenti sulla pista in preda a delirio tremens e vuoti di memoria.
Una gentile matrona di 180 chili con le trecce e perfettamente allestita con il costume bavarese, serviva dei gran boccali di birra ai tavoli, ornati di tovagliette a scacchi bianchi e rossi. Deutschland, Deutschland Volks-Partei!

11 Comments:

Anonymous Felson said...

Uh... quasi ti invidio!:-)
Deutchland uber alles?

1:17 PM  
Blogger Nikita said...

felson: ti capisco. Volks-Partei in senso che l'atmosfera era molto popolare!

3:16 PM  
Blogger marica said...

...agghiacciante...

6:14 PM  
Anonymous masso said...

Mi hai fatto morire!!!! Mi sembra di vedere arrivare, da un momento all'altro, Peter Sellers che dica alla teutonica virago "Madame, voi siete una stronsa!"....

Scrivi davvero a colori.

3:03 AM  
Blogger Colmar said...

Ciao, sono capitata sul tuo blog per caso. E' molto bello, complimenti! Tornerò a rileggerlo sicuramente, anche perchè non mi dispiacerebbe, un giorno, poter vivere a New York o comunque negli States (ci sono stata tre volte). Anche se devo ammettere che il "ballo del qua qua" non è che mi attiri molto...

3:54 AM  
Blogger Il Girasole said...

E rieccomi tornato dalle vacanze.

Baci, Paolo

9:38 AM  
Blogger Nikita said...

marica: gia', soprattutto perche' non mi aspettavo scene del genere sui monti di NY.
masso: Grazie Masso, by the way, come procede la vita in azienda? Stai soffiando?
colmar: grazie per la visita. Mi ha fatto piacere. Che parte degli States hai visitato?
paolo: bentornato! Riposato? Senti gia' la nostalgia dei bagni di sole e di mare?

3:07 PM  
Anonymous masso said...

Pale in rigoroso vorticare...un giramento di pale incredibile, Nikita...

6:18 AM  
Blogger il maiale ubriaco said...

wow! misa che un giro a New York diventa quasi obbligatorio!

Re

6:36 AM  
Blogger Nikita said...

radclanne: soprattutto nelle zone montuose per gustare i famosi bratwursteln. Avete qualche ricetta da suggerire a riguardo?

11:03 PM  
Anonymous Anonymous said...

THANK YOU FOR YOUR BLOG DEAR

هيمة القلوب
منتدى هيمة القلوب
اسلاميات
برامج كمبيوتر
الترفيهي
الاسرة

5:42 AM  

Post a Comment

<< Home