Tuesday, November 07, 2006

AREA DI SERVIZIO



Siete a corto di carburante? Avete un buco nello stomaco da riempire? E’ il momento della sosta ai box. Bamn! Automat e’ il posto migliore dove affidare il proprio stomaco.
Questo fantasmagorico distributore automatico di cibo transgenico offre un’ampia gamma di prodotti opportunamente selezionati tra quelli più grassi e ricchi in polifosfati: hot dog, hamburger, pizza, maccheroni & cheese, panini con carne di porco, strisce di pollo fritte…e moltissime altre delizie per gole capricciose. Facilissimo da usare. Praticissimo per bisogni impellenti da soddisfare. Si inseriscono le monete nelle fessure corrispondenti alla teca con il cibo prescelto e…voilà lo sportellino si apre offrendo alle vostre mani l’opportunità’ di arraffare il contenuto e ingurgitarlo avidamente per strada, nell'attesa che scatti il semaforo per i pedoni o giù in metropolitana seduti sulle raffinate panchine di legno di balsa che diventano, in fascia oraria notturna, comodi divani letto per i barboni della città. Bamn! Automat e’ in grado di soddisfare tutti i gusti e velocizzare la pausa pranzo, che, diciamolo chiaramente, e’ una perdita di tempo, un intralcio alla giornata, un’interruzione inopportuna. Bamn! Automat e’ aperto 24 su 24 come tutti i distributori che si rispettino.
Quando c’e da fare il tagliando allo stomaco, fatelo nel posto giusto.

16 Comments:

Anonymous Paolo said...

Non ho mai acquistato alcun tipo di cibo da un distributore automatico. Forse perchè sono un salutista ma il solo pensiero di mangiare quella roba mi fa venire il voltastomaco!

5:23 AM  
Anonymous OBY said...

Ma scusa ma sono caldi?

No perchè se no il pollo scappa sguazzando per la strada appena apri lo sportello...

5:30 AM  
Blogger spiderfedix said...

ricordo come fosse ieri..che sbranate!

6:04 AM  
Blogger Astralla said...

Fanno un pò senso effettivamente....Ma i buoni e sani cibi non precotti dove sono finiti?

6:58 AM  
Blogger miss alice said...

Attrazione e repulsione: m'inquieta ma fa tanto Edward Hopper, non posso non andarci.

Ho trovato il tuo blog per caso e gia mi piace molto.

7:59 AM  
Blogger Nikita said...

paolo: pensa che questa idea dell'automatico per sfamarsi, e' un revival. Sembra che ne facessero gia' uso in passato e poi per questioni, diciamo, salutari fossero stati aboliti. Ma si sa...essi tornano.
oby: Oh, tutta roba calda di primordine per evitare ruspanti sulla carreggiata.
spiderfedix: vuoi dire che l'hai provato? Allora devi raccontarci l'esperienza.
astralla: oh, non ti preoccupare anche di quelli ce ne sono in abbondanza.
miss alice: ciao miss alice e grazie per i complimenti. Eh, lo so a volte le immagini che ci arrivano dai grandi autori solleticano l'immaginario.

8:32 AM  
Anonymous Felson said...

Quanto ti sei fatta pagare per questo commercial?:-)

8:35 AM  
Blogger rudido said...

beh dai i distribu-cibo al semaforo! bella pensata in una meganazione di obesi hihi

9:45 AM  
Anonymous Mago said...

Strisce di pollo fritte, please, solo se in olio di colza. E un buon bicchiere di vinello al metanolo.

10:30 AM  
Blogger Nikita said...

felson: free access al distributore :-))
rudido: l'obesita' va incrementata cosi' si aumenta la produzione.
mago: ma ...of course! Ci mancherebbe.

1:39 PM  
Anonymous Felson said...

Mi sa che hai fatto un pessimo affare!!!:-)

1:58 PM  
Anonymous masso said...

Due grandi notizie oggi da NY: questo post che mi ha decisamente calamitato, e la grande vittoria di Eliot Spitzer
(c'era un articolo tempo fa sul supplemento "D di Repubblica" che me lo ha reso simpatico: è anche in rete a questo link
http://www.dweb.repubblica.it/dweb/2005/01/22/attualita/attualita/015nuo43415.html)

Saluti!

3:53 PM  
Blogger Nikita said...

felson: ma no! Dici?
masso: e allora tutti a festeggiare con Spitzer al distributore automatico.

11:25 PM  
Blogger spiderfedix said...

non so dirti se abbia provato proprio questo, ma avevamo affittato una macchina che beveva come il sottoscritto quando promette faville. ogni due per tre eravamo in una gas station, che come per magia al suo ingresso ragalava un paese dei balocchi per quelli come me. non capivo più nulla..ho provato ogni genere di cibo o suo surrogato.
mentre di NY ricordo con piacerissimo un market che faceva anche da ristorante self-service dove si mangiava davvero bene, devo ammettere! mi è quasi venuta fame..

10:36 AM  
Blogger Francesco said...

Beh, non pensavo ci fosse qualche cosa di più tossico del McDonald's...
Complimenti per il blog;)

5:04 AM  
Blogger Nikita said...

francesco: al peggio non c'e' limite.

9:38 AM  

Post a Comment

<< Home