Thursday, December 14, 2006

VISIONARY ART

Arrivo or, ora da un’esperienza ottico-emozionale al di fuori della norma. No, niente funghi magici o narghilé, ho semplicemente fatto un giro nella “Cappella degli Specchi Sacri” (The Chapel of the Sacred Mirrors). Forse avrò degli incubi questa notte o mi verrà una stomatite psicosomatica, può succedere, no? Certo e’ che l’atmosfera era un po’ angosciosa, vedere esseri umani dipinti solo del loro sistema circolatorio e dello scheletro non ispira beatitudine ma quasi un senso di ribrezzo.

Sto parlando di una galleria d’arte, quella personale di Alex Grey. Sicuramente e’ la galleria d'arte più eccentrica che abbia mai visto. In un’ambientazione che scivola dolcemente nel kitsch grazie a interventi liberamente tratti dalla tomba di Tutankhamon, con innesti di rococò della scuola tedesca e dettagli dal tono apocalittico, il tutto egregiamente orchestrato da Wes Craven, si possono ammirare le opere dell’emulo americano del grande visionario russo Tchelitchew.

Lui era lì, vestito come un becchino trendy, con la sua lunga coda di cavallo fatta di fili grigi, inserito in un’atmosfera che lanciava guizzi tra il mistico e l’esoterico.
Dal momento che era vietato fotografare, godetevi le foto per le quali ho avuto un incontro ravvicinato con il gorgone della cappella, un maschio inferiore con il cervello di un celenterato e i canini di un doberman, piacevolmente incrociato con un bonzo tibetano e MeatLoaf versione vampiresca.














.

19 Comments:

Anonymous Paolo said...

Cara Nikita,
francamente non mi piacciono per niente.

Baci

2:03 AM  
Anonymous Comparsa said...

Peccato che non vi sia traccia del gorgone, l'opera probabilmente migliore, nonché semovente.

3:08 AM  
Blogger Francesco said...

A me piace quella del bacio...
trovo sia un po' freddina come arte... che tecnica ha usato?

8:02 AM  
Anonymous Sabrina said...

ciao nikita!
forse perche anche io vedendo queste foto ho avuto una visione o forse perchè adoro ny ma mi chiedevo (forse l'hai già detto)
ovviamente spero di non essere scortese, come sopravvivi a ny?
quale lavoro o ex lavoro ti consente di girare
per musei negozi ecc.. ti stimo molto e un giorno vorrei anche io
vivere ny da "ritirata" :-)
a presto

9:07 AM  
Blogger rudido said...

niente male per me questi... dipinti?

10:25 AM  
Anonymous mago said...

Sembra Dr House

11:28 AM  
Anonymous Felson said...

Beh, Grey non lo scopriamo certo oggi. I suoi lavori per gli artworks di alcuni gruppi musicali sono eccezionali. Su tutti quello metafisico di "Lateralus" dei Tool (ma anche quello pazzoide di "10,000 days"). E come dimenticare la copertina di "In utero" dei Nirvana?

2:28 PM  
Blogger marica said...

anche a me piacciono,
ma immagino la cosa non ti stupisca...

3:07 PM  
Blogger Nikita said...

paolo: credo che artisticamente parlando siano magnifici per i dettagli anatomici e la luce, sicuramente non me li appenderei in casa.
comparsa: mi sembrava gia' abbastanza agitato. Non ho voluto andare oltre per non ritrovarmi le tonsille attorcigliate allo sterno.
francesco: credo sia acrilico su tela.
sabrina: grazie per la stima. Io lavoro a progetto. Sono un consulente. Attualmente sto lavorando con una galleria d'arte, ecco perche' spesso vado a vedere le esposizioni.
rudido: conoscevi gia' Alex Grey?
mago: scusa l'abissale ignoranza ma chi e'?
felson: vedo che sei aggiornato. Bene. Ti sei dimenticato di citare la sua collaborazione con i Beastie Boys. Ad ogni modo, eri a conoscenza della Cappella degli Specchi sacri?
marica: infatti no!

10:14 PM  
Anonymous mago said...

Non ci posso credere che tu non consoca Dr House. Non hai la tele?

5:46 AM  
Anonymous mago said...

E' il telefilm di maggior successo della Fox

5:47 AM  
Anonymous masso said...

Credo che se dovessi visitare una mostra del genere, dovrei farmi un po' di peyote PRIMA di entrare....

6:15 AM  
Anonymous Roberto said...

Che aspetti a dunque visitare anche la celebrata mostra "bodies", che furoreggia in varie citta americane compresa New York? Costi` si puo` vedere nei minimi particolari ogni possibile smembramento del corpo unmano. Pare piaccia soprattutto ai bambini (quelli che all'eta` di 14 anni qui hanno gia` visto in TV e al cinema una media di 50.000 ammazzamenti - tra veri e finti).

7:30 AM  
Anonymous newgolddreamer said...

francamente non so se mi piacciono...sicuramente li trovo inquietanti...e sicuramente per me troppo "essenziali".
Baci

8:03 AM  
Blogger Nikita said...

mago: infatti non ho una TV. Ho smesso di guardarla molti anni fa. Troppa immondizia, mi rendeva nervosa.
masso: forse e' lo stesso che usa il pittore per arrivare a quel risultato!
roberto: no. Dopo che ho letto quell'articolo in cui si rendeva noto che i manichini della mostra erano persone vere scuoiate in Cina per l'occasione, mi e' passata la voglia.

8:08 AM  
Blogger Nikita said...

newgolddreamer: inquietanti? Si direi di si'

8:11 AM  
Anonymous Felson said...

Ha collaborato anche con i tuoi concittadini Beastie Boys? Non lo sapveo! Ma per cosa?

12:46 PM  
Blogger Nikita said...

felson: ha creato dei dipinti per l'album III Communication.

5:37 PM  
Blogger rudido said...

no, ti ringrazio per avermelo fatto scoprire

12:01 PM  

Post a Comment

<< Home