Thursday, January 18, 2007

INCONTRI IN LIBRERIA


Rupert Everett era in città. L’ho incrociato da Barnes & Noble.
Volevo offrirgli un caffè ma lui mi dice:
- Guarda, con piacere ma vado di corsa. Devo presentare il mio nuovo libro.
- Ma va! E da quando scrivi?
- Eh, da una vita. Questo e’ il quarto.
- Ah, già appunto…dicevo, no…scrivi proprio bene…uno stile originale, veramente. E poi che suspance, roba da fibrillazione…
- Veramente non ho mai scritto thriller.
- …no?…beh…dicevo in senso metaforico, no?
- Ma e’ vero che Madonna c’ha gli zigomi sporgenti e le pareti laterali del cranio ristrette?
- Bah, non saprei. Di sicuro di ristretto ha la stazza.
- E dimmi e’ una mantide? Ho sentito dire che ad una cena si e’ infilata nel bagno con Sean Penn e ne sono usciti dopo una mezz’oretta. E mica erano sposati!
- Già. E io ero al tavolo che li aspettavo e mangiavo grissini per ammazzare il tempo.
- Scusa ma tu non sei gay?
- Sì.
- E com’e’ che te la facevi con Paula Yates?
- Sono sempre perplesso davanti ai miei rapporti eterosessuali.
- Povero Sir Bob! Non ne sapeva niente.
- Aspetta, l’ultima domanda. Julia Robert puzza?
- Devo proprio scappare. Michael Musto mi sta aspettando per l’intervista.
- Stai parlando della “drag queen” che scrive sul Village Voice? Quello che stava nel video “Girls just want to Have fun”, di Cindy Lauper col parruccone e le tette finte?
- Sì, proprio lui. Sarà l’intervistatore/mediatore.
- Sai cosa? Vengo a vedere la presentazione. Magari poi compro anche il libro. Come hai detto che fa il titolo?
- Red Carpets and other Banana Skins.
- Ecco, già mi piace.

12 Comments:

Blogger Cilions said...

Vergogna!!! ;)
Hai comprato veramente il libro?

3:53 AM  
Anonymous Felson said...

Dimmi che questo dialogo è successo davvero!!!

5:04 AM  
Blogger spiderfedix said...

voglio trasferirmi a new york!!!!

8:09 AM  
Blogger GlitterVictim said...

Nikita, almeno Rupert sembra simpatico! Io mi sono ritrovata in libreria Costantino Vitagliano e Lilli Gruber. :(

X Spiderfix: non ti conosco però possiamo trasferirci insieme... tanto per ammortizzare le spese.

8:49 AM  
Anonymous Felson said...

Se c'è bisogno di ammortizzare le spese, mi unisco pure io!

12:36 PM  
Blogger Nikita said...

cilions: no. Ma ho letto degli stralci e devo dire che il ragazzo ha del talento.
felson: e' tutto vero fino a prova contraria.
spiderfedix: OK
glittervictim: effettivamente non e' bello trovare certa gente in libreria. Rovinano gli acquisti.
felson:perche' non organizzate un bel charter?

11:41 PM  
Anonymous Oby said...

L'ho visto in libreria! Non Rupert Everett, il libro!
Beh, che dire, a parte che i vips li trovi tutti tu!

2:20 AM  
Anonymous masso said...

Quando era qui per girare "Gli occhiali d'oro" avevo diverse colleghe (ma anche qualche collega, mi sa) costantemente appollaiate/i nei pressi del set. Occorrevano le pinne, a camminar per piazza...

@ glitter: CV in una libreria mi suona più o meno come il termine "corpo estraneo"....

(stasera vado a sentire Carlo Lucarelli, ma questa è un'altra storia)

10:21 AM  
Blogger el Niño said...

x GLITTERVICTIM: per ammortizzare ancora meglio le spese mi intrufolo anch'io, dai. tanto feffo credo che sia d'accordo.

X NIKITA: (innanzitutto scusa se mi faccio i fatti miei sul tuo blog; vedi sopra);

mi piace questo nuovo filone di interviste impossibili quanto improbabili! very funny!

11:32 AM  
Blogger Nikita said...

oby: New York e' New York! Di viipsss ce ne sono in qunatita' industriale. Sono ovunque. Oddio sono circondata. Aiuto!
masso: forse ai maschietti e' andata meglio.
el nino: grazie! E fatti pure i fatti tuoi. Nessun problema. Anzi magari potrei aprire un forum, no?

11:31 PM  
Anonymous gattasorniona said...

cara Nikita, negli anni Ottanta - primi Novanta andavo spesso a Londra per i cosiddetti viaggi-studio. E una volta mi sono imbattuta in una presentazione del (forse primo) libro di Rupert Everett. Ovviamente Rupert era andato via da poco e non ho avuto "il culo" (scusa la volgarità) d'incontrarlo.

10:04 AM  
Blogger Nikita said...

gattasorniona: dai, allora un po' di culo ce l'ho anche se immagino che negli anni '90, Ruppert fosse al massimo del suo splendore e oggi diciamolo le rughette, i capelli un po' asfittici...ne fanno un soggetto ben mantenuto ma in parabola ascendente.

9:50 AM  

Post a Comment

<< Home