Wednesday, May 03, 2006

L'UOMO DI ATLANTIDE


Vi ricordate “L’uomo di Atlantide”? Beh, e’ in città in questi giorni e pernotta in una sfera di cristallo riempita con 227 litri d’acqua al Lincoln Center.
L’uomo di Atlantide, che in questo caso non ha mani e piedi palmati, e’ al secolo David Blaine, il mago impegnato da anni in bizzarre performance oltre ogni limite, un incrocio tra Udini e i Fantastici 4. Tra le sue sfide si ricordano:
il soggiorno di una settimana sotto terra, 61 ore dentro un cubo di ghiaccio e l’ultima plateale rappresentazione che l’ha visto appeso per 44 giorni in una scatola sopra il Tamigi senza cibo.

Questa volta, sempre che l’operazione riesca e non si trasformi in una triglia al cartoccio, Mr Blaine ha progettato di starsene immerso nell’acqua per una settimana in compagnia del suo catetere, la maschera e il tubo per l’ossigeno. Allo scadere del settimo giorno, il mago uscirà velocemente dal suo liquido, per andare ad incatenarsi con ben 70 kg di portentose catene e ributtarsi nell’acqua. A questo punto, schiacciato sul fondo della vasca, rimarrà per altri 9 minuti, il tempo necessario per battere il record mondiale di apnea detenuto, al momento, dal tedesco Tom Siestas (si', lo so il nome non ha nulla di teutonico) con 8 minuti e 58 secondi ottenuto nel 2004.

Posso dirvi senza indugi, che oggi l’uomo-pesce stava bene e salutava con baldanza una piccola folla accorsa a curiosare. Alle sue spalle un’orchestra di giovani talenti intratteneva l’auditorio con pezzi di musica classica scelti casualmente tra le migliaia prodotte duranti i secoli.
Trattenete il fiato, vi darò notizie sull’epilogo di questa storia.
.

.

.

5 Comments:

Anonymous Felson said...

Ma che senso ha?

2:01 PM  
Blogger Nikita said...

Un senso di freschezza...

2:51 PM  
Anonymous Paolo said...

Io proprio non l'invidio...

4:05 PM  
Anonymous Felson said...

Io proprio non lo capisco...

1:43 PM  
Blogger Nikita said...

Io proprio non lo farei :-|

2:45 PM  

Post a Comment

<< Home