Thursday, January 25, 2007

L'HIP-HOP NON DEVE MORIRE


L’hip-hop e’ in difficoltà. Ha perso il 20.7 % sulle vendite del 2006 rispetto al 2005. Oddio. Ma e’ pazzesco. Sono assolutamente turbata. Non so se riuscirò a lavarmi i denti. No, dico sul serio. Voglio dire, magari mi passo solo il filo interdentale. No, voi ridete ma e’ una cosa seria. Nessuna di quelle facce angeliche con i denti di metallo e i pantaloni col cavallo basso per contenere le feci, e’ finita nella top-ten quest’anno. Che tragedia. E poi dicono che spacciano. Embe’, devono pur sopravvivere sti’ poracci. Hanno una certa stazza da mantenere. E poi e’ gente di classe, abituata ad un certo stile di vita. Quando non sono in cella, rapinano i supermercati. Solo cose fatte bene, con tanto di armi e un eloquio convincente, ma solo per questioni di sicurezza. A loro piace che le azioni intraprese vadano a buon fine. Sono dei perfezionisti.
Era un po’ di tempo, infatti, che notavo una certa carenza di pezzi hip-hop alla radio e non perché fossi io a cambiare canale. No, non mi pare. Insomma, d’ora in poi ci toccherà ascoltare musica classica, che noia, con tutte quelle variazioni o ancora peggio il jazz imbottito di ghirigori melodici. Al massimo il rock. Vi immaginate la domenica mattina passata a frustare vigorosamente i neuroni al suono dei Morphine o guidare accompagnati dai Belle & Sebastian? Atroce.
Bisogna fare qualcosa. Non so, indire uno sciopero. Del tipo niente McDonald’s per un mese. E’ troppo? Facciamo quindici giorni.
Alt! Non fasciamoci la testa prima di romperla. C’e una flebile speranza. Dicono, sembra, la stampa rumoreggia che stia prendendo piede un genere affine, attualmente confinato alla West Coast: l’HYPHY (si pronuncia Hi-Fee). Un genere delicato dal ritmo maniacale, in cui l’artista si esprime in un inglese immacolato ed elevatissimo, quasi letterario e si esibisce in una danza disarticolata e improvvisata, indossando abiti logori, selezionati, appositamente, da una troupe di specialisti con gravi disturbi psichici e in cura intensiva.
Secondo gli esperti, questo nuovo filone musicale ha un potenziale elevatissimo, specialmente perché la gente e’ in attesa di qualcosa di nuovo che faccia veramente sballare. A confermare l’importanza di questa scoperta, c’e chi dice che si tratta, non solo di un nuovo “sound” ma, addirittura, di una nuova cultura fondata sull’uso e lo spaccio di ecstasy, ma questo e’ irrilevante. Insomma, sono sciocchezze. E che dire dell’acid rock degli anni ’60, allora? Si sa, e’ una cultura appena nata, costituita da giovinastri che non avendo nient’altro da fare nella vita, fanno gli assaggiatori di pasticche.
Potrete allietare le vostre orecchie abbandonandovi all’ascolto di un saggio, seppur breve, di questo pregevole ed innovativo movimento musicale, ciccando qui.
Vi suggerisco di sistemarvi in un posto comodo, magari il divano o ancor meglio il letto e soprattutto privo di intrusioni sonore che potrebbero alterare la complessa struttura musicale di questi brani e inficiare l’efficacia rilassante della linea melodica, rischiando di perdere certi effetti sfumati, sicuramente degni di nota. Ah, dimenticavo, staccate il telefono.

22 Comments:

Anonymous Felson said...

Morphine e Belle & Sebastian per radio... eggià, proprio un incubo!;-)

3:57 PM  
Anonymous Paolo said...

Io adoro l'hip-hop e dubito che morirà.
I BIG vanno comunque forte e poi diciamolo sono bravi ragazzi no?

4:39 PM  
Blogger Nikita said...

felson: sapevo che mi avresti capita. Ma tu che ne pensi dell' Hyphy?
paolo: oh, e' gente con cui trascorreresti volentieri le vacanze. Peccato che delle pallottole impazzite li stiano sterminando.

10:14 PM  
Anonymous OBY said...

Ohhh Nikita .. non trovo veramente le parole per ringraziarti. grazie per avermi fatto scoprire questo nuovo genere musicale.. ora si che possi dire di aver scoperto la mia dimensione musicale definitiva, il mio paradiso.. mi sono immediatamente innamorato di questa musica, che mi entra nelle orecchie come il canto di una sirena (forse proprio perche mi ricorda l`allarme della mia macchina). Questo PIRIPI di sottofondo poi, che evidentemente richiama la spontaneita di un bambino che compone musica sullo zilofono, non mi fa piu staccare dalle cuffie..infatti pensavo domani di chiedere un permesso per tenere il lettore mp3 sul lavoro, altrimenti non mi presento.

5:47 AM  
Blogger spiderfedix said...

quasi quasi rimpiango fat man scoop..

7:59 AM  
Blogger doppiafila said...

Per me, l'hip hop in top ten era (è, sarà?) un buon segno: per tematiche e storia, rappresenta l'ingresso nel mainstream di gruppi marginali. IN quanti non hanno preso coscienza di certi problemi sociali degli USA (non ultima la violenza tra bande) grazie all'hip hop? Saluti seri, Doppiafila

9:58 AM  
Anonymous gattasorniona said...

Ciao Nikita. Scrivo questo commento ascoltando il pezzo di Shake Da Mayor e mi pare di averlo già sentito... non so perché ma mi fa venire in mente le automobili tamarre di Pimp my wheel. Boh, meglio non approfondire.

1:36 PM  
Blogger el Niño said...

l'hip hop non sta morendo. sta solo passando di moda. ed era ora che passasse di moda. e lo dico da amante dell'hip hop, del vero hip hop. ultimamente si trattava di robaccia da vendere facilmente. tutti ormai chiamavano un rapper a fare un featuring nelle loro canzoni.
mi sono divertito a leggere il tuo post. mi fanno ridere i rappers e la loro sobrietà e il loro essere cosi poco pacchiani...

però non sono tutti così, o per lo meno non sono solo questo. ci sono degli artisti sotto alcuni di quei pantaloni larghi. artisti che non ahnno nulla da invidiare a chi spacca le chitarre sul palco.

a presto!

3:41 PM  
Blogger Nikita said...

oby: la mia e' quasi una missione: portare la buona musica nelle orecchie di tutti.
doppiafila: osservazione brillante e profonda. Cio' non toglie che io l'hip-hop proprio non lo sopporto, compreso l'Hyphy.
gattasorniona: beh, perche' e' una musica tamarra.
el nino: perche' non mi citi uno di questi artisti, cosi' provo ad ascoltare un po' della sua musica, tanto per farmi un'idea e magari cambiare parere. Se questo e' possibile.

9:52 PM  
Anonymous masso said...

Ha ragione Gattasorniona: per le mie povere orecchie foderate ancora di suoni westcoastiani, questa "roba" restituisce nuovo vigore al termine "atroce". Poi penso però che i miei dicevano lo stesso di me quando ascoltavo gli Stones o i Led Zeppelin e scende la lacrimuccia.....

6:48 AM  
Blogger marica said...

Ciaoooo
troppo tempo che non mi concedevo il lusso di passare per di qui...
beh, che dire?
Pienamente d'accordo con el nino, era ora che passasse di moda... lo dico da nostalgica dei vecchi sound, quando ancora non era così spettacolarizzato e (passami il termine che è così fashion... :P) "bling bling"...

2:54 PM  
Anonymous Felson said...

"Ma tu che ne pensi dell' Hyphy?" Da quando me l'hai chiesto ho deciso di ascoltarne un po' per risponderti, ma sempre sul più bello mi è mancato il coraggio...

4:53 PM  
Blogger Cilions said...

Beh, ormai l'Hip-Hop è diventata musica classica... come tale forse perderà ancora seguito negli anni... sicuramente però ormai ha contaminato molti altri generi, dal pop al jazz, dal rock alla disco... insomma... niente male direi;)

5:43 PM  
Blogger Nikita said...

masso: vuoi dire che sto invecchiando?
marica: ciao Marica. Io sono qui che aspetto che passi di moda ma se me lo sostituiscono con l'Hyphy...beh, allora ce l'han con me.
felson: suvvia Felson fatti coraggio. Qualche pillola amara e ti spari i Mogway subito dopo. Fammi sapere. Sai che ci tengo alla tua opinione, anche se io l'Hyphy...lo odioooooo!
cilions: gia', infatti speriamo che si decontamino e che non ci voglia lo stesso tempo per disfarsi dell'uranio .

9:57 PM  
Blogger el Niño said...

tupac shakur è uno dei più grandi artisti, riconosciuto da molti, che gli yankees abbiano mai avuto. sia come testi che come musica.
inizia da lì!

ciao!

5:08 AM  
Blogger Nikita said...

al nino: ma non e' morto ammazzato?
Ad ogni modo, grazie per la dritta.

Cheers

3:24 PM  
Anonymous Txg said...

Va' che invece non è mica male la roba che hai segnalato. Sembra Crunk Elettronico. Meglio di Lil'Jon, senza dubbio.

Comunque, più dignitoso morire ammazzati che soffocati dal proprio vomito. Prova a cercare qualcosa tipo... mmm... Talib Kweli, Black Star, Common, Dead Prez. Ora non mi vengon in mente altri nomi, sono rapito da Shake Da Mayor.

4:39 AM  
Blogger josta said...

non sò se mandarti fanculo oppure pensare che fai parte della vita...
in ogni caso tieniti le tue stronzate nella tua zucca che è talmente pregna di vuoto che il solo chiamarti produce un'eco infinito.
hiphop non è le tue cazzate.

4:11 PM  
Anonymous esnho said...

che disastro

6:35 AM  
Anonymous MissBungle said...

Che dire, Paolo...
A parte il fatto che non mi pare che sinora tu sia stato capace di spiegarci dove, come e perchè il post di Nikita vada contestato, se sei capace di sostenere la tua tesi, siamo qui in trepidante attesa. Io sono già tutta un fremito.

Yo - Yo - check it out!
MissBungle

3:07 AM  
Blogger josta said...

non era mia intenzione offendere nessuno. non sparo sulla croce rossa.
Solo, non giudicare quel che non conosci, come io, non critico il tuo Blog, non lo conosco.
Ho solo evidenziato il fatto che hai scritto un post general-populista-di-ciò-che-è-in-e-ciò-che-è-out.
Saluti in famiglia.

7:52 AM  
Anonymous Mastrodade said...

...le cose non passano di moda, la moda si appropria delle cose e dopo averle esaurite, avanti il prossimo, cosi si ascolta ancora musica classica, le radio trasmettono ancora i beach boys e non importa se ascolti il Wu Tang o Snoop, il reaggotone o hyphy, tutto e' nato trentanni fa o quasi, qualcuno cia guadagnato vendento jeans XXL e Tshirt delle squadre NBA ma l'hip hop non e' una moda, forse una cultura, certo, per me che scrivendone vengo ancora circondato da brividi, e' un modo di essere, di esistere....e la prima cosa che mi viene in mente e la condivisione.
Potrei andare avanti ancora per ore ma, vi lascio e se vi va', ascoltate il primo pezzo rap diventato famoso nel 1979...
http://www.youtube.com/watch?v=o2pu6jAWvw8 NOTTE A TUTTI!

6:11 PM  

Post a Comment

<< Home